Home Tipi di viaggioViaggi con bambini Weekend a Venezia e Burano con bambini: cosa vedere

Weekend a Venezia e Burano con bambini: cosa vedere

by Ilaria
765 Visualizzazioni
Weekend a Venezia e Burano cosa vedere con bambini

2 giorni a Venezia e Burano con bambini

Navigando in rete ho visto foto meravigliose di una città unica e semi deserta a causa del Covid-19, per questo motivo abbiamo programmato un weekend a Venezia e Burano. Era la prima volta con le bimbe e temevamo potesse essere troppo faticoso per loro, ma devo dire che è andata abbastanza bene, forse anche per il fatto che non è affatto stato caldo.

Weekend a Venezia e Burano: l’arrivo a Venezia

Da Bologna arriviamo al parcheggio Tronchetto in solo 1,5 ore. Parcheggiamo, facciamo i biglietti per i traghetti per due giorni e ci dirigiamo verso la nostra fermata S. Marcuola Casino (1). Da qui in 5 minuti siamo all’appartamento (v. in fondo per costi e dettagli).

Weekend a Venezia e Burano: l’itinerario a Venezia

Sistemati i bagagli ci dirigiamo a piedi verso la nostra prima tappa:

  • Fontego dei Tedeschi (2): si tratta di un elegante centro commerciale che all’ultimo piano mette a disposizione dei visitatori, gratuitamente, l’accesso a una splendida terrazza con vista su tutta la città. (prenotazione obbligatoria qui)
  • Basilica dei Santi Giovanni e Paolo (5): in una ventina di minuti raggiungiamo la splendida piazza Campo Santi Giovanni e Paolo passando per vicoli e canaletti meravigliosi. Qui si trova l’omonima Basilica che vale una visita, Statua di Bartolomeo Colleoni opera rinascimentale in bronzo, e la scuola Grande di san Marco (4), ora ingresso principale dell’Ospedale Civile di Venezia.
  • Ponte dei Confalezi (3): questa tappa si raggiunge in pochi minuti e offre uno scorcio davvero suggestivo…
Weekend a Venezia e Burano cosa vedere con bambini
  • Libreria acqua alta (6): appena attraversato il ponte siamo alla libreria Acqua Alta, una tappa immancabile per chi ama i libri.
  • Ora ci aspetta una bella camminata tra vicoli e vicoletti. Facendo qualche sosta pizzetta, gelato, e souvenir, con molta calma, raggiungiamo piazza San Marco (7).

Ci sediamo e ci riposiamo godendoci il via vai di gente, poca in realtà considerando che è sabato e siamo a luglio… infatti non c’è assolutamente fila e decidiamo di entrare nel Museo della Basilica (la visita alla Basilica non è possibile i questo periodo per restauro in corso).

Qui sono esposti numerosi oggetti appartenenti alla storia della basilica, come gli originali dei cavalli di bronzo di San Marco ora sostituiti da riproduzioni sulla terrazza. Oltre a questo con il biglietto per il museo è possibile accedere alla terrazza della Basilica che offre un panorama davvero unico e imperdibile sulla piazza e i palazzi circostanti.

È ora di muoversi! Ci aspettano nell’ordine:

  • 8 – Ponte dei Sospiri, così chiamato perché dalle finestre del ponte i condannati vedevano il cielo prima di essere rinchiusi in carcere, probabilmente per sempre. I sospiri nascevano alla vista del panorama per l’ultima volta.
  • 9 – Giardini Reali. Un angolo verde in città, appena restaurati. Un’oasi di pace e relax.
  • 10 – Ponte dell’Accademia completamente in legno doveva essere un ponte provvisorio nell’attesa della costruzione di un nuovo ponte in pietra. Venne costruito in soli 37 giorni e aperto al pubblico nel 1933. All’epoca dell’inaugurazione, era il più grande ponte ad arco in legno di tutta Europa. Da qui si gode di un bellissimo panorama.

Inizia ad annuvolarsi, infatti è previsto un temporale. Un’ottima scusa per andare al nostro appartamento a mangiare e riposarsi un po’. Sulla soglia di casa iniziano a cadere le prime gocce… appena in tempo!

  • Una doccia ristoratrice e siamo pronti per andare a goderci il tramonto dall’Isola di San Giorgio Maggiore (11) che raggiungiamo con un lungo e rilassante tragitto in battello sul Canal Grande.

Rientriamo a piedi ripassando da piazza San Marco, stupenda anche in versione notturna.

Weekend a Venezia e Burano con bambini: cosa vedere

Weekend a Venezia e Burano: l’itinerario a Burano

Colazione in casa e siamo pronti per andare a Burano. Dal nostro appartamento in pochi minuti a piedi si raggiunge la fermata Madonna dell’Orto (1). La passeggiata mattutina è davvero molto piacevole. In giro non c’è nessuno e la luce oggi è stupenda.

Prendiamo il battello che porta a Murano, andiamo a piedi al Faro e da qui prendiamo la linea 12 che porta a Burano in circa 40 minuti.

Qui gironzoliamo per qualche, ora senza meta, perdendoci tra i vicoli. Non ci facciamo mancare un aperitivo con Spritz, patatine e pizza. Per pranzo ci siamo preparati dei panini.

Non ci facciamo mancare anche un passaggio alla guardia medica… 😅. Niente di grave, la piccola ha bisogno di una medicazione al ginocchio, di un bel gelato e siamo pronti per ripartire!

  • Tornati a Venezia ci dirigiamo direttamente al Palazzo Contarini del Bovolo (3) dove abbiamo prenotato la visita con salita in cima alla famosa scala.

È ora di tornare a casa un po’ stanchi ma davvero felici!

Weekend a Venezia e Burano: a conti fatti:

Fare un weekend a Venezia e Burano potrebbe non essere proprio economico, soprattutto se si vuole soggiornare sull’isola.

A causa della scarsità di turisti stranieri dovuta all’emergenza sanitaria Covid-19, siamo riusciti a trovare una soluzione davvero bella e comoda che mi sento di consigliare: Cà Venere in calle degli Ormesini.

  • Soggiorno: 90 euro
  • Trasporti: 88 euro (2 giorni di trasporti per due adulti 30+30 euro, per la bambina di 8, 28 euro valido tre giorni, gratis la bimba di 4)
  • Parcheggio Tronchetto: 42 euro per due giorni
  • Ingressi:
    • Museo di San marco e balconata: 13 euro (5+5+3, gratis la bimba di 4)
    • Palazzo Contarini del Bovolo: 14 euro (7+7, gratis per i bambini sotto i 12 anni)
    • Basilica dei Santi Giovanni e Paolo (3,5 euro)

Ti va di seguirmi su Instagram?
Li pubblico molte foto e curiosità che non sempre troverai qui…

Lascia un commento

Potrebbe piacerti anche...

Questo sito utilizza cookies per migliorare la tua esperienza di navigazione. Cliccando su accetta esprimi il tuo consenso all'utilizzo dei Cookies. Accetta Leggi di più